La parola SEO è arrivata anche in Sardegna!

La professione di SEO in Sardegna non è sicuramente conosciuta come può essere la professione di ingegnere, medico ecc. ma stiamo migliorando!

Nell’ultimo periodo infatti ho notato un incremento di visite (e per fortuna anche di richieste lavorative) provenienti proprio dalla Sardegna, anche con parola chiave secca tipo “seo sassari” e logicamente “seo cagliari”.

Ma chi ha capito cos’è la figura del SEO?

Premetto che nella mia regione sarda ho lavorato, e lavoro ancora, soprattutto per 2 tipologie di settori: turismo e e-commerce. Non c’è da stupirsi visto che sia il settore turistico, sia quello di vendita all’estero di prodotti sardi portano un interesse di business notevole per gli imprenditori sardi. Proprio questi sono stati tra i primi che hanno capito l’importanza del “farsi vedere” e “farsi conoscere“.

Per chi invece trova difficile comprendere la mia professione, ecco l’esempio che faccio più spesso:

«Poniamo che tu domani apri un negozio di pane o un hotel. La prima domanda da porti è: “ho il monopolio in questo settore o ci sono anche miei diversi concorrenti?” Purtroppo la seconda domanda è quasi sempre quella corretta e alla quale dare risposta affermativa. Per questo il mio compito è quello di far vedere la tua attività sul web prima degli altri tuoi competitor (concorrenti del settore)».

Come?

«Faccio in modo che se l’utente, collegato ad esempio da Milano su Google, ricerca “Vendita Pane Carasau” oppure “Hotel lussuoso in Sardegna” (a seconda della tua attività), tu compaia prima dei tuoi concorrenti. Questo fa in modo che aumentino notevolmente le possibilità che l’utente clicchi sulla tua attività e non su quella degli altri».

Ma è tutto qui?

Forse per i non addetti ai lavori sembra un giochetto fare questo, ma così non è. Ci vogliono tante ore di lavoro, un’attenta analisi dei concorrenti, un monitoraggio costante della situazione attuale e di quella futura. Ma questo sicuramente non basta per poter convertire la visita di un potenziale cliente in cliente. Infatti questo è il secondo step che io faccio ricadere sul web marketing, sulla comunicazione, sulla persuasione e usabilità del sito web che l’utente andrà a visitare.

L’insieme di tutte queste componenti costituisce la forza del commercio e della fiducia nell’azienda.

Concludo con una frase che esprime un po’ tutto questo concetto: “Assicuratevi un cliente, non una vendita” (Katherine Barchetti)

 

Loading Facebook Comments ...

Lascia il tuo commento

Ti aspetto su Google Plus: aggiungimi alle tue cerchie

Seguimi!