google

Box di ricerca Schema.org in SERP: come ottenerlo

Schema.org, di che cosa si tratta

L’unione dei motori di ricerca principali Google, Bing e Yahoo ha prodotto un importante risultato, sotto il punto di vista del markup semantico, definendo uno standard comune e riconosciuto da tutti. Scopo di tale evoluzione è stato quello di apportare ricerche migliori e più definite, con risposte più complesse per l’utente. Prendete, ad esempio, le informazioni contenute come Tag nel linguaggio HTML: potrebbero porsi a diverse interpretazioni, secondo il motore di ricerca utilizzato; con Schema.org si definisce un vocabolario comune che semplifica la ricerca e la comprensione univoca del contenuto.

Utilizzare i microdata

D’altra parte anche i webmaster hanno potuto usufruire di tale innovazione: lo schema di studio è unico, definito da regole di sintassi precise. Con l’HTML5, lo sviluppo delle pagine si può realizzare indicando in modo più specifico, al motore utilizzato, di cosa si sta parlando all’interno della pagina, come a dire “caro motore, in questa pagina è descritta in maniera specifica una data località balneare”.

Procedura per ottenere il Box di ricerca in Serp

search-box-in-serp

Ora vedremo come ottenere il box di ricerca Schema.org in Serp (ovvero “Search Engine Results Page”, i risultati di ricerca del motore stesso). In pratica, alla nostra pagina Web si dovrà assegnare l’entità “schema.org/Website”, con proprietà “potentialAction” di una seconda entità “schema.org/SearchAction”.

Dopo aver proceduto all’implementazione corretta di queste entità, l’utente potrà andare direttamente dalla Sitelink Search Box alla pagina relativa ai risultati di ricerca del nostro sito; altrimenti tutto resta invariato e le ricerche produrranno Link di siti relativi alle ricerche delle pagine più ricercate.

I passi da seguire sono i seguenti:

1) Procediamo all’installazione di un motore di ricerca attivo sul nostro sito; questo perché la query della casella Sitelink indirizzerà l’utente verso la pagina dei risultati del nostro sito. Per fare un esempio concreto, si pensi ad un utente che ricerchi il video di un “pesce rosso” su youtube. L’utente stesso, indicherà, nel box di ricerca google, la parola “youtube”; solo in seguito, accederà al sito youtube per cercare il video del “pesce rosso”. Con il box Schema si elimina quest’ultimo passaggio; digitando “youtube” su google, si aprirà direttamente un sotto box per una sotto ricerca all’interno di youtube, ma senza accedervi effettivamente.

Per assegnare un box di ricerca al nostro sito, è possibile utilizzare il Google Custom Search, disponibile gratuitamente, nella versione basic, al link seguente: https://www.google.com/cse/.

Cliccando in alto a destra alla voce “Crea un motore personalizzato”, si accederà alla pagina “Ricerca personalizzata”.

Qui andremo ad indicare i siti preferenziali per la ricerca: ad esempio immettendo youtube, in modo tale che il nostro box vada su di esso a scovare i risultati.

Inseriremo, in seguito, l’opzione “lingua” e daremo un “nome del motore di ricerca” al nostro box.

Cliccando sul tasto “crea” otterremo il nostro motore di ricerca personalizzato, che potremo aggiungere al nostro sito con la creazione del codice HTML, creabile cliccando sull’apposito tasto “genera codice”, ci troveremo davanti ad una schermata, dalla quale potremo andare ad apporre modifiche al nostro motore di ricerca semplicemente cliccando sul tasto “pannello di controllo”.

2) Inseriamo il markup “schema.org” sulla homepage, in modo che il pattern URL punti al dominio ospitante del contenuto cercato. Ecco un esempio:

<script type="application/ld+json">
{
 "@context": "http://schema.org",
 "@type": "WebSite",
 "url": "https://www.nomedelsito.it/",
 "potentialAction": {
 "@type": "SearchAction",
 "target": "https://www.nomedelsito.it/paginadiricerca?parametro={search_term}",
 "query-input": "required name=search_term"
 }
}
</script>

3) Attendiamo che l’algoritmo di Google identifichi il nostro sito e lo inserisca nella nuova “Sitelinks Search box”

Puoi trovare la guida ufficiale (in inglese) qui: https://developers.google.com/webmasters/richsnippets/sitelinkssearch

L’importanza di Schema.org per gli E-commerce

Con lo sviluppo del Web e dell’informazione digitale, il mercato di riferimento per l’offerta e la compravendita di beni e servizi, è diventato Internet, attraverso il quale si sviluppa l’e-commerce.

Capiamo benissimo che in questo contesto, l’introduzione di un sistema come Schema.org si può rivelare determinante per il nostro sito di e-commerce.

Con questo box, infatti, l’utente interessato potrà visualizzare in SERP, oltre al nostro Sito, informazioni specifiche relative a singoli prodotti, con l’aumento della possibilità di cliccare da parte di quest’ultimo. In chiave SEO, inoltre, l’introduzione di informazioni più dettagliate sulle nostre pagine, ci potrà far comparire in posizioni più alte sul range dei motori di ricerca.

Loading Facebook Comments ...

Lascia il tuo commento

Ti aspetto su Google Plus: aggiungimi alle tue cerchie

Seguimi!